Seleziona una pagina

A cosa servono i Fiori Australiani

A cosa servono i Fiori Australiani: tutti i segreti

Per gli antichi erboristi, la conoscenza del potere guaritivo delle piante era basata sulla “Doctrine of Signatures”, secondo la quale una delle caratteristiche di una pianta, come la sua forma, il luogo di crescita, il profumo o il gusto ne indicavano il potere qualitativo.
Ad esempio, il fiore di zucca, la cui forma ricorda il capo degli esseri umani, veniva usato per il mal di testa e insonnia. Le ortiche risultano ottime per la cattiva circolazione, mentre tosse reumatismi, malattie che peggiorano con l’umidità, traggono sollievo da una cura a base di salice, pianta che cresce in luoghi umidi.
I fiori utilizzati per il trattamento dell’itterizia, come il tarassaco o la agrimonia, sono di colore giallo, colore caratteristico di tale patologia.

Scopriamo dunque in questo articolo a cosa servono i Fiori Australiani.

Nel campo della floriterapia, pochissima ricerca fu condotta sulle essenze floreali dopo la morte di Edward Bach. Si era dimostrato, infatti, che Bach aveva in maniera esaustiva descritto questi rimedi. Ma oggi, dopo sessant’anni, è provato che il pioniera della floriterapia non aveva rivolto i suoi studi ad aree come la sessualità, la comunicazione, l’abilità di comprensione, la creatività e la spiritualità argomenti che sono di notevole importanza della società attuale.

Gli ultimi 10 anni la ricerca è notevolmente avanzata in molte parti del mondo e finalmente alle essenze floreali è stato riconosciuto il ruolo che le loro funzioni hanno. Si tratta, infatti, di rimedi capaci di determinare benefici sorprendenti. I rimedi australiani agiscono velocemente in profondità, anche se il soggetto non appartiene al bio-sistema australiano, nel quale, appunto, questi fiori crescono.

Lo straordinario effetto dei Fiori Australiani: a cosa servono

In più di trent’anni il dottor White ha messo in pratica moltissimi rimedi con le essenze dei fiori australiani. Sembra che questi abbiano un effetto positivo nel combattere tutte le patologie emozionali e psicologiche, quelle psicosomatiche e sulle disfunzioni ormonali.

Rispetto ad altri metodi, quello dei fiori australiani, è molto più rapido e in grado di attivare processi di cambiamenti interiori.
I Fiori Australiani agiscono come catalizzatori aiutando a risolvere una vasta gamma di stati emotivi negativi e sviluppando l’intuizione innata in ognuno di noi, permettendo alla persona di raggiungere un’armonia spirituale, emozionale e mentale.
È proprio grazie alla raggiungimento dell’equilibrio emozionale che si determina lo stato di armonia di benessere. È, infatti, la maggior parte delle malattie fisiche sono considerate, anche in ambito medico, come il risultato di uno squilibrio emozionale.

Lo scopo delle essenze è di aiutare la persona a prendere contatto con il proprio “Io Superiore”, che è rappresentato dalla propria componente intuitiva e che conserva il progetto del vero scopo di vita di ognuno di noi. È probabilmente questa la modalità per imparare a raggiungere le proprie aspirazioni. Il potere di creare cambiamenti positivi per noi e per gli altri è nelle mani di ognuno di noi. La maggior parte delle persone che utilizza le essenze floreali sperimenta maggior chiarezza e maggior qualità di vita e spesso inizia un processo di cambiamenti che si estende nell’ambiente che le circonda.

RISOLVI IL TUO PROBLEMA con i fiori australiani

Se conosci la floriterapia ma hai avuto scarsi risultati. Se le hai provate tutte ma il tuo problema persiste. Se non hai ancora sperimentato il grande potere dei fiori australiani o se non sai quali fiori siano più idonei a risolvere il tuo problema…