Seleziona una pagina

Crisi di coppia: risolvila con i Fiori Australiani

Scopri i segreti per risolvere la crisi coppia con l’aiuto dei Fiori Australiani

Crisi di coppia? I 5 segreti per risolvere i problemi

Ecco 5 semplici spunti per arricchire al massimo la vostra storia d’amore e risolvere la crisi di coppia, oltre naturalmente a tutte le altre regole d’oro applicabili a qualsiasi tipo di relazione. Potranno sembrarvi del tutto ovvio, ma combinati con il sostegno dei Fiori Australiani possono rivestirsi di nuovo significato.

 

I 5 segreti per risolvere la crisi di coppia

  1. Tranne lo stretto “necessario”, liberatevi di tutte le aspettative che proiettate sul partner. Indubbiamente, ci si impegna in una relazione con un bagaglio di speranze e desideri, ed è legittimo aspettarsi che vengano soddisfatti. Per esempio, ci si aspetta di essere riamati, di essere rispettati e magari di avere ruoli complementari che cementano la relazione e creano un’intesa che nessun altro potrebbe creare. Ma a parte quello di cui non potete fare a meno per vivere, sbarazzatevi di qualsiasi aspettativa di comportamento che il vostro partner dovrebbe soddisfare, e concentratevi invece su voi stessi, i vostri comportamenti, così da aggiungere, anziché togliere, alla relazione. Aspettative non necessarie danno origine a definizioni limitanti, preconcetti su quello che dovrebbe essere, che, oltre a limitare la vostra esperienza, vi distolgono dalla bellezza di quello che state vivendo. Fortunatamente le aspettative possono essere modificate alla stessa velocità con cui si possono cambiare i pensieri.

  2. Soffermatevi su quello che va bene. Niente può condannare una relazione più dell’indugiare su quello che va male. Nella vita si avvera ciò che si pensa, dunque se ci si concentra esclusivamente sugli aspetti negativi della relazione con l’altra persona non si fa altro che ingigantire e proiettare la stessa cosa nel futuro. È un pensiero che spaventa, perché sappiamo tutti cosa succede quando qualcosa comincia a infastidirci: si tende a fissarsi su quello soltanto e a rimuginare sopra all’infinito. Ci vuole una gran forza di volontà (o, ancora meglio, di comprensione) per tirarsi fuori da questa spirale discendente, ma cosa desiderate di più: avere ragione e giustificarvi o avere una relazione migliore? In base al medesimo ragionamento, non indugiate sulle differenze. Infinite volte ho sentito amici dire: “Siamo così diversi”. “Non so nemmeno perché stiamo assieme!”. La cosa buffa è che dal mio punto di vista due persone del genere sono complementari, molto più simili di quanto non sembri. È probabile che siete stati attratti da qualcuno fino al punto da stringere un legame serio, con quella persona avete molto più in comune di quanto non pensiate, che quelle similitudini si siano manifestate nelle vostre attività quotidiane o meno. Quello che probabilmente avete in comune sono gli assunti di vita e le credenze profonde, e questo è valido ora così come quando vi siete incontrati. All’inizio sono proprio le piccole differenze ad adattarci. È questo il bello: l’avventura di vedere le cose dalla prospettiva di un altro pur condividendo le stesse convinzioni profonde. Dopotutto, non vogliamo un nostro clone; vogliamo qualcuno che bilanci il nostro essere, non ché ne sia l’ombra. A volte ci si sofferma su queste differenze, amplificandole così tanto da farle diventare la ragione primaria per poter terminare la relazione, anche se un tempo erano state proprio loro a determinarne la nascita. Al contrario, in un mondo dove i pensieri diventano cose, soffermarsi su quello che funziona, su quello che ci piace, sulle affinità con l’altra persona su quello che è giusto non su quello che era la presenza, aumenterà infinitamente la possibilità di ottenere dal partner il comportamento che più ci aspettiamo.

  3. Non fate supposizioni. Può sembrare una raccomandazione un po’ infantile, ma è un atteggiamento che sta alla base di molte relazioni infelici. Se date per scontato qualcosa, significa che state facendo delle supposizioni. E se state facendo delle supposizioni, significa che in quella relazione sono venute a mancare la comunicazione, cosa ben più importante, la comprensione, perché in assenza di una vera conoscenza di quello che sta succedendo tendiamo a inventare i pezzi mancanti, e di solito, quando si imbocca questa strada, si ascoltano più le paure che non la realtà dei fatti. Cominciamo allora a reagire alle supposizioni formulate a comportarci in modo da rispecchiare quello che per errore riteniamo vero. Il nostro partner percepisce queste nuove nostre convinzioni e reagisce a sua volta, finché si arriva davvero a  creare la realtà innescata dalle paure, una realtà che prima non esisteva! Ovviamente, la grande sfida è riuscire ad avere consapevolezza di quando state presupponendo qualcosa, nessuno decide consciamente di farlo. Invece, reagiamo a quelle che pensiamo essere verità.
    Ecco quindi il trucco: la prossima volta che una verità riguardo a una situazione o al vostro partner comincia a darvi problemi, prendetevi una pausa, esaminate la cosa, rivalutate i cosiddetti fatti e riconsiderati quelli che potrebbero essere stati vostri errori.

  4. Accettate che ci saranno momenti difficili. Cercate di apprezzare le difficoltà di una relazione, perché il solo fatto che esistano offre l’opportunità di esaminare gli aspetti della vostra vita di cui avete poca comprensione. Ricordate: il partner che abbiamo non c’è capitato per caso. Non ci siamo legati per caso ad una persona prepotente, non per casa abbiamo sposato un maniaco del lavoro, non per caso ci siamo innamorati di un introverso.

  5. Lasciate che l’altro vi ami a suo modo. Forse la cosa che più vi ha attratto in prima istanza è stata la personalità unica del vostro partner, il modo in cui essa si esprime. A dire vero, lo stesso vale per la regola delle aspettative. Non aspettatevi di essere trattati esattamente come voi trattate gli altri; non è giusto, e sposta solo la vostra attenzione sui difetti dell’altro da voi percepiti, creando problemi dove non ce n’erano. Se per sentirvi amati avete bisogno che vengano rispettate delle regole da voi stabilite, vuol dire che passate più tempo ad assegnare i punti che non a esprimere amore nel modo che vi corrisponde, e annullerete così gli sforzi fatti per voi. Siate invece grati di quello che avete, date tutto quello che potete, concentratevi sull’essere migliori e lasciate perdere gli altri particolari. Almeno saprete che avrete fatto del vostro meglio.

    Crisi di coppia: come “curarla” con i fiori australiani

    Esistono 69 Fiori Australiani, ognuno dei quali svolge un’azione ben precisa e personalizzata riguardo alla problematica che si sta vivendo.

    In linea di massima per risolvere una problematica di coppia è di fondamentale importanza selezionare i giusti Fiori al fine di creare un lavoro specifico, rapido e funzionale.
    Rimandiamo dunque ad una consulenza personalizzata che potete trovare qui

    Esiste, inoltre, un rimedio associabile per iniziare ad impostare la risoluzione del problema che si chiama “RELATIONSHIP”.
    Relationship migliora la qualità di tutti i rapporti interpersonali, specialmente quelli familiari e di coppia.
    Dona la capacità di gestire in modo equilibrato situazioni cariche di emotività sia negli adulti che nei bambini. Libera dai risentimenti, dalla confusione e dai condizionamenti negativi familiari, attenuando la sofferenza che spesso ne consegue. 
    Incoraggia la creazione di nuovi rapporti sociali.

    Puoi vedere la scheda completa qui.

TU SEI DIVINO

Risveglia la tua Divinità Interiore

Scopri il segreto perduto nascosto dentro di te e manifesta ciò che desideri nella tua vita… ADESSO!

Clicca qui.